“…E mi sono sentito amato proprio per ciò di cui mi vergognavo di più

E in quell’istante sono rinato, perché ho lasciato morire la vecchia vita in cui avevo io il dominio delle cose. Era cominciata una vita nuova, in cui dovevo imparare a ricevere.”

Brano tratto da L’Appello, romanzo di Alessandro D’Avenia. E’ la commovente quanto appassionante storia del professor Omero Romeo e dei suoi studenti. Diventato cieco a causa di una malattia, a quarantacinque anni Omero si trova ad affrontare una sfida che “sembra impossibile per lui che non sa se sarà mai più capace di insegnare, e forse persino di vivere”: supplente di scienze in una classe-ghetto che dovrà sostenere gli esami di maturità.

“Non potendo vedere i volti degli alunni, inventa un nuovo modo di fare l’appello convinto che per salvare il mondo, occorra salvare ogni nome…”

 

 

Related Posts

PILLOLE DI OTTIMISMO

“Affrontare ripetutamente il processo mentale necessario per identificare ciò che vogliamo davvero e…”

“Affrontare ripetutamente il processo mentale necessario per identificare ciò che vogliamo davvero e per decidere cosa ci rende felici, ci porta ad acquisire una prospettiva… Continua ““Affrontare ripetutamente il processo mentale necessario per identificare ciò che vogliamo davvero e…””

“…E mi sono sentito amato proprio per ciò di cui mi vergognavo di più

E in quell’istante sono rinato, perché ho lasciato morire la vecchia vita in cui avevo io il dominio delle cose. Era cominciata una vita nuova,… Continua ““…E mi sono sentito amato proprio per ciò di cui mi vergognavo di più”

“Dunque, dove eravamo rimasti?”

Saranno tornate in mente a molti in questi giorni le parole semplici ma efficacissime pronunciate dal grande Enzo Tortora (conduttore e autore televisivo e radiofonico… Continua ““Dunque, dove eravamo rimasti?””

LE ULTIME CURIOSITÀ

Currently Playing

DA NON PERDERE

METEO

Terni, Italy
giovedì, Ottobre 28, 2021
Cloudy
20 ° c
76%
4mh
-%
19 c 12 c
Mar
22 c 9 c
Mer
22 c 10 c
Gio
23 c 8 c
Ven